Stato di avanzamento attività

AGGIORNAMENTO DEL 15.06.2019

AZIONE 1

CARATTERIZZAZIONE FENOTIPICA

Dettagli
Il piano di azione riguarda la caratterizzazione fenotipica della Grigio Alpina attraverso la rilevazione di descrittori primari e secondari e di misure somatiche, biometriche e fenotipi di caratteri funzionali sui riproduttori maschi e femmine. A tale fine saranno organizzati specifici corsi di formazione per gli esperti di razza. L’azione permetterà d’approfondirne la conoscenza specifica e la sua caratterizzazione rafforzando ulteriormente l’azione di conservazione in purezza della razza. Nell’ambito del progetto DUAL BREEDING l’Associazione provvederà anche ad alcune attività per le razze Garfagnina e Pustertaler Sprinzen e Barà.
Risultati raggiunti

N. corsi di formazione e di aggiornamento per Esperti di razza effettuati: 3
N. soggetti con rilievi fenotipici al 31.12.2018:

Razza Grigio Alpina: 2741  (Statistica descrittiva Grigio Alpina)

Razza Pustertaler Sprinzen/Barà: 375  (statistica descrittiva Pustertaler Sprinzen/Barà)

Razza Garfagnina: 30  (statistica descrittiva Garfagnina)

AZIONE 2

CARATTERIZZAZIONE GENETICA

Dettagli
Il piano di caratterizzazione genetica della razza è attività fondamentale per verificare le linee di sangue da sviluppare e valorizzare, nonché di quelle da salvaguardare. Quest’azione mira a fornire i dati per individuare differenti linee di sangue, stabilire le reali differenze tra di esse e tra quelle già esistenti valorizzando, quindi, quelle più adatte ad una crescita sostenibile della zootecnia di montagna. La caratterizzazione genetica infine contribuirà significativamente al miglioramento qualitativo delle genealogie di molti riproduttori. Utilizzando i dati archiviati nel Libro Genealogico si individueranno i soggetti maschi e femmine più interessanti ai fini della genotipizzazione. Saranno effettuate analisi genomiche finalizzate ad avviare studi su geni candidati legati a caratteri funzionali (fertilità, longevità) o inerenti lo stato di salute e benessere animale (salute mammaria).
Risultati raggiunti

N. animali genotipizzati al 31.12.2018 (Statistica descrittiva )

Razza Grigio Alpina: 680 
Razza Sprinzen/Barà: 201
Razza Garfagnina: 33

AZIONE 3

VERIFICA DI CONGRUENZA DEI DATI E DELLE INFORMAZIONI

Dettagli
I programmi di miglioramento e di conservazione hanno come elemento fondante un’accurata raccolta e gestione delle informazioni e dei dati. Servono quindi attività atte a governare il grande flusso di informazioni in ingresso ed in uscita, che riguarderanno lo storico e i nuovi caratteri inerenti la salute degli animali, l’impatto ambientale e la biodiversità. Questo avviene attraverso la creazione/aggiornamento della banca dati dell’Associazione, lo sviluppo di software per verifiche della qualità dei dati in entrata ed in uscita vertendo all’aumento del livello d’integrazione con altre banche dati del sistema allevatori. Quest’ultimo aspetto dovrà essere un punto qualificante del progetto Dual Breeding.
Risultati raggiunti

N. soggetti genotipizzati al 31.12.2018 con “call-rate” >=98%

Razza Grigio Alpina: 648

Razza Sprinzen/Barà: 179

Razza Garfagnina: 25

N. soggetti Grigio Alpina con verifica di parentela: 399

AZIONE 4

STIMA DI INDICI GENETICI E GENOMICI, DI PIANI DI ACCOPPIAMENTO E GESTIONE RIPRODUTTIVA IN RELAZIONE ALLE NUOVE FINALITÀ

Dettagli
Seguendo lo spirito di questa azione ANAGA punterà ad individuare nuovi indici genetici che permetteranno una valorizzazione di aspetti legati al benessere animale e alla sostenibilità dell’allevamento relativamente alle emissioni in ambiente. Questi nuovi indicatori si affiancheranno a quelli tradizionali inerenti le produzioni di latte e carne e saranno esaminate possibilità di combinazione in nuovi indici complessi.
Accanto a queste azioni saranno implementati anche nuovi piani di gestione riproduttiva mirati alla salvaguardia della biodiversità animale. In particolare verranno ottimizzati i piani di accoppiamento a minimi inbreeding con la massimizzazione del valore genetico individuale (Optimal breeding contribution) attraverso la procedura EVA. Di conseguenza saranno predisposti appositi report consultabili sia in forma cartacea che, successivamente, online, che dimostrino la situazione aziendale dandone una chiara interpretazione e identificando i punti che necessitano un intervento prioritario. Le visite aziendali dei tecnici impiegati nel progetto serviranno per la diffusione di tale strumento e per formare gli allevatori ad un utilizzo consapevole dello stesso.
Risultati raggiunti

2° anno – Sviluppo procedura di accoppiamento programmato con pubblicazione servizio consultabile online come utente qualificato tramite credenziali nell’apposita area riservata (link1) e numero di femmine accoppiate (link2).

AZIONE 5

MIGLIORAMENTO DELLE RISORSE GENETICHE ANIMALI AD INTERESSE ZOOTECNICO (RGAIZ), VALUTAZIONE DELLA CONSANGUINEITÀ E DELLA DIVERSITÀ GENETICA NELLE POPOLAZIONI E CALCOLO DELL’INBREEDING, RILEVAMENTO DATI IN STAZIONE DI CONTROLLO IN AMBIENTE CONTROLLATO

Dettagli
Gli obiettivi principali di quest’azione sono lo sviluppo di nuovi indicatori di sostenibilità delle produzioni zootecniche mirati da un lato al rafforzamento delle azioni di controllo della variabilità genetica per la salvaguardia della biodiversità, dall’altro all’identificazione di nuovi caratteri che, affiancati ai tradizionali, possano produrre un miglioramento dell’intero sistema produttivo attraverso la riduzione delle emissioni di gas serra, la riduzione dell’impatto ambientale degli allevamenti ed il miglioramento delle condizioni di benessere animale. Le attività specifiche che saranno messe in atto in quest’azione riguardano strategie di controllo dell’inbreeding, l’individuazione di linee e famiglie poco presenti e/o in via d’estinzione, utili ai fini della conservazione della razza Grigio Alpina e la rilevazione di nuovi fenotipi in Stazione di controllo finalizzata a individuare nuovi caratteri inerenti la riduzione dell’impatto ambientale ed il miglioramento del benessere animale.
Risultati raggiunti

N. vitelli di Razza Grigio Alpina entrati in stazione di controllo al 31.12.2018: 61
Pubblicazione statistiche descrittive sui torelli di razza Grigio Alpina con rilievi fenotipici: statistica, statistica incrementale_35 e statistica incrementale_61
Pubblicazione andamento livello consanguineità Razza Grigio Alpina: monitoraggio INBREEDING 2017 e monitoraggio INBREEDING 2018

AZIONE 6

MONITORAGGIO DELLA DIVERSITÀ GENETICA NELLE RAZZE AUTOCTONE ITALIANE E RELATIVA VALUTAZIONE

Dettagli
Obiettivo dell’azione è il monitoraggio della diversità genetica nelle razze autoctone allevate in Italia. Le risultanze di questa azione saranno determinanti per valutare specifici interventi di salvaguardia della biodiversità entro e tra le razze facenti parte del comparto delle razze bovine a Duplice Attitudine. Al fine di raggiungere questo obiettivo verranno approfonditi alcuni parametri di possibile applicazione grazie alle analisi genomiche dell’azione 2.
Risultati raggiunti

Aggiornamento in corso

AZIONE 7

VALUTAZIONE ED INDIVIDUAZIONE DI CARATTERI DI RESISTENZA GENETICA ALLE PRINCIPALI MALATTIE DI INTERESSE ZOOTECNICO

Dettagli
Gli obiettivi principali di quest’azione sono lo sviluppo di nuovi indicatori di sostenibilità delle produzioni zootecniche mirati da un lato al rafforzamento delle azioni di controllo della variabilità genetica per la salvaguardia della biodiversità, dall’altro all’identificazione di nuovi caratteri che, affiancati ai tradizionali, possano produrre un miglioramento dell’intero sistema produttivo attraverso la riduzione delle emissioni di gas serra, la riduzione dell’impatto ambientale degli allevamenti ed il miglioramento delle condizioni di benessere animale. Le attività specifiche che saranno messe in atto in quest’azione riguardano strategie di controllo dell’inbreeding, l’individuazione di linee e famiglie poco presenti e/o in via d’estinzione, utili ai fini della conservazione della razza Grigio Alpina e la rilevazione di nuovi fenotipi in Stazione di controllo finalizzata a individuare nuovi caratteri inerenti la riduzione dell’impatto ambientale ed il miglioramento del benessere animale.


Risultati raggiunti

Aggiornamento in corso

AZIONE 8

RACCOLTA DI MATERIALE BIOLOGICO E GERMOPLASMA

Dettagli
L’Associazione ha individuato come imprescindibile il mantenimento di una banca di materiale seminale capace di garantire, anche per il futuro, l’accesso a risorse genetiche della razza da reintrodurre in popolazione a seguito di una possibile riduzione della biodiversità. Per ogni nuovo riproduttore di FA o tori fuori linea interessanti ai fini della conservazione saranno prodotte un numero sufficiente di dosi di seme/anno con lo scopo di conservarle per studi futuri e per un loro eventuale futuro utilizzo in caso di necessità.


Risultati raggiunti

Incremento della riserva genetica in banca seme Razza Grigio Alpina: 2.300 dosi (100 dosi per toro in prova)

AZIONE 9

ELABORAZIONE E GESTIONE DELLE INFORMAZIONI RACCOLTE

Dettagli
Obiettivi specifici di questa azione saranno quelli di rendere fruibili i dati raccolti nelle altre azioni al fine di ottenere informazioni puntuali e precise secondo procedure semplici e poco onerose, anche mediante l’implementazione di sistemi opendata. L’apporto degli Istituti scientifici coinvolti nel Progetto servirà ad elaborare sulla base dei dati raccolti indicatori di elevato valore selettivo al fine di indirizzare l’allevamento della razza Grigio Alpina verso principi di maggiore efficienza gestionale ai sensi degli obiettivi generali della misura: benessere, biodiversità, impatto ambientale.


Risultati raggiunti

Aggiornamento in corso

AZIONE 10

AZIONI DI ACCOMPAGNAMENTO: AZIONI DI DISSEMINAZIONE DELLE INFORMAZIONI E PREPARAZIONE DI REPORT TECNICI TEMATICI E RELAZIONI TECNICO-SCIENTIFICHE, ANCHE ATTRAVERSO AUSILI INFORMATICI E TELEMATICI

Dettagli
L’informazione sulle attività svolte nel progetto e sui risultati raggiunti è fondamentale per il successo dell’intera misura. Particolare importanza nell’ambito del progetto riveste quindi il coinvolgimento diretto degli allevatori e degli operatori del settore. Pertanto saranno realizzate diverse riunioni/meetings per far incontrare allevatori, tecnici ed esperti in materia per trasmettere in modo efficace le novità che scaturiranno dal Progetto. Inoltre è prevista la partecipazione a manifestazioni zootecniche e convegni per presentare per la presentazione degli aggiornamenti e dei miglioramenti perseguiti dal presente Progetto rispetto al programma di selezione in essere. Quindi l’obiettivo sarà quello di diffondere in maniera puntuale lo stato di avanzamento del progetto attraverso diversi canali d’informazione finalizzando la divulgazione sia tra gli allevatori e gli operatori del settore sia tra il grande pubblico.
Risultati raggiunti

N. 7 manifestazioni finalizzate alla divulgazione:

Incontri di formazione/divulgazione per tecnici ed allevatori: Bolzano e Trento 18.12.2017; Bolzano e Trento 13.12.2018;

Attività di divulgazione/disseminazione delle informazioni: Fiera agricola “Agrialp” di Bolzano 25–26/11/2017 – evento di presentazione del Progetto Dual Breeding, attività divulgativa presso lo stand, diffusione depliant, esposizione bovini di razza Grigio Alpina e Pustertaler Sprinzen; Fieragricola di Verona 31/01-3/02/2018 – attività divulgativa presso lo stand, esposizione bovini di razza Grigio Alpina e razza Barà; Fiera Internazionale del Bovino da Latte di Cremona 24-27/10/2018 – attività divulgativa presso lo stand, diffusione depliant, esposizione bovini di razza Barà e razza Grigio Alpina.

N. 6 pubblicazioni inerenti al progetto. Pubblicazioni di articoli tecnico-divulgativi con la presentazione del Progetto Dual Breeding, dei suoi obiettivi e le sue risultanze: Zweinutzung italienweit aufwerten (Südtiroler Landwirt 2017 n. 23); Grigio Alpina, una razza naturalmente “dual breeding” (Allevatori TOP Anno 2 n. 1); Nuovi fenotipi per la Grigio Alpina di domani (Allevatori TOP Anno 2 n. 7); Funktionale Merkmale im Fokus (Südtiroler Landwirt 2018 n. 22); Grigio Alpina, un futuro a bassa consanguineità (Allevatori TOP Anno 2 n. 8.1); Il benessere animale al servizio del consumatore (Allevatori TOP Anno 2 n. 8.2)

n. 1 Depliant illustrativo Grigio Alpina progetto Dual Breeding (link)

Apertura all’interno del sito internet dell’Associazione di una sezione apposita dedicata alla descrizione del Progetto Dual Breeding e alla pubblicazione degli obiettivi via via raggiunti, collegato tramite link al sito WEB ufficiale del progetto del comparto razze a duplice attitudine.

Il progetto Dual Breeding è realizzato con il sostegno del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)